[ Salta al contenuto della pagina ]

Access key definite:
Vai alla pagina iniziale [H]
Vai alla pagina di aiuto alla navigazione [W]
Vai alla mappa del sito [Y]
Passa al testo con caratteri di dimensione standard [N]
Passa al testo con caratteri di dimensione grande [B]
Passa al testo con caratteri di dimensione molto grande [V]
Passa alla visualizzazione grafica [G]
Passa alla visualizzazione solo testo [T]
Passa alla visualizzazione in alto contrasto e solo testo [X]
Salta alla ricerca di contenuti [S]
Salta al menù [1]
Salta al contenuto della pagina [2]

Sezione contenuti:

[ Salta al menù ]

Dettaglio procedura

Questa funzionalità permette di visualizzare i dati della procedura selezionata, compresi i documenti relativi al bando, ovvero ai documenti che sono richiesti ai concorrenti. Premendo il pulsante "Lotti" si accede alle informazioni di dettaglio dei lotti facenti parte della procedura.
CONTENUTO AGGIORNATO AL 22/03/2021

Sezione Stazione appaltante

Capitaneria di Porto di Savona
Cannarile Giuseppe

Sezione Dati generali

Gara per procedura ristretta per l'affidamento in concessione del servizio di rimorchio portuale nel porto e nella rada di Savona e Vado Ligure - CIG : 8606106F53
Servizi
Procedura ristretta
Offerta economicamente più vantaggiosa
9.125.355,00 €
03/02/2021
22/03/2021 entro le 12:00
G00752
In aggiudicazione

Sezione Documentazione richiesta ai concorrenti

Busta di prequalifica
  • Domanda di partecipazione e dichiarazioni integrative
  • Documento di Gara Unico Europeo
  • Verbale di sopralluogo
  • PASSOE
  • Eventuale documentazione ulteriore

Sezione Comunicazioni della stazione appaltante

  • Pubblicato il 22/03/2021
    Comunicazione apertura seduta riservata - Ai sensi del paragrafo II.10.1 del Disciplinare di gara, si informa che il giorno 22 marzo 2021 alle ore 14.00, si è riunita, in seduta riservata, la Commissione di prequalifica, al fine di verificare la ricezione delle domande di partecipazione tempestivamente presentate e avviare la procedura di valutazione della completezza e della regolarità formale della documentazione prodotta.
  • Pubblicato il 08/03/2021
    chiarimenti dal nr. 2 al nr. 6 - in allegato le risposte alle richieste di chiarimento pervenute dal nr. 2 al nr. 6
  • Pubblicato il 10/02/2021
    Chiarimento nr. 1 clausola sociale - DOMANDA: ... omissis .., siamo con la presente a richiedere un Vostro autorevole chiarimento interpretativo dell'art. 3 del Capitolato Tecnico nella parte inerente la clausola sociale. Nello specifico, vorremmo avere conferma che l'impegno dell'aggiudicatario ad assorbire prioritariamente nel proprio organico il personale già operante alle dipendenze del concessionario uscente opera esclusivamente nel caso in cui si renda necessario integrare l'organizzazione dell'aggiudicatario, ovverosia solo per far fronte ad eventuali residuali carenze dell'organico dello stesso. Diversamente infatti, se l'aggiudicatario dovesse sempre e comunque assorbire e avvalersi del personale dell'operatore uscente, verrebbe meno il senso dell'attribuzione di uno specifico punteggio per il personale che ciascun concorrente è chiamato ad indicare in fase di presentazione dell'offerta tecnica (ultimo e terzultimo criterio contenuto nell'allegato "griglie di valutazione"). Del resto, l'utilizzo dell'avverbio prioritariamente ci induce a ritenere che l'assorbimento del personale uscente vada inteso non come obbligo assoluto a monte della procedura, ma solo come impegno che sorge a valle della gara, sempre in armonia con l'organizzazione dell'operatore subentrante e con le esigenze tecnico-organizzative previste nel nuovo contratto... omissis .. RISPOSTA: Si richiama la nota illustrativa al bando tipo n. 1 adottato da ANAC: nella nuova disciplina del Codice, la stazione appaltante è tenuta in ogni caso a inserire clausole sociali richiamando l'applicazione di contratti collettivi di settore, relative al riassorbimento del personale impiegato dal precedente aggiudicatario. Per costante giurisprudenza, tale clausola non deve essere intesa come un obbligo di totale riassorbimento dei lavoratori della pregressa concessione, ma viceversa, deve prevedere che le condizioni di lavoro siano armonizzabili con l'organizzazione del concessionario subentrante e con le esigenze tecnico-organizzative previste nel nuovo contratto. La clausola non comporta alcun obbligo per l'impresa aggiudicataria di un appalto pubblico di assumere a tempo indeterminato ed in forma automatica e generalizzata il personale già utilizzato dalla precedente impresa o società affidataria. Pertanto, qualora il concessionario subentrante non abbia in organico personale sufficiente a coprire i numeri ovvero le qualifiche indicate nell'offerta presentata, dovrà verificare, in fase di aggiudicazione (cfr. paragrafo IV.2 lett. c) del Disciplinare), prioritariamente che tali ulteriori figure siano presenti nell'organico del concessionario uscente. Nel caso in cui tali ulteriori figure non vengano impiegate dal concessionario uscente in altri settori, il concessionario subentrante dovrà procedere al loro assorbimento.
  • Pubblicato il 05/02/2021
    Comunicazione nr. 1 - Griglie di valutazione rev. 1 - Si comunica che, a causa di un mero refuso presente nel documento originale, è stata pubblicata la revisione 1 alle griglie di valutazione al fine di renderle coerenti con gli atti di gara.

[ Torna all'inizio ]